Una Sardegna più pulita, più ricca

La seguente lettera al Presidente della Regione l’avevo scritta nel 1994, chiedendo una Sardegna più pulita, ma molto poco è stato fatto in tutti questi anni. In quasi tutte le piazzole di sosta lungo le strade provinciali, c’è un cumolo indecente di spazzatura. I Comuni dovrebbero piazzare dei bidoni della spazzatura e svuotarli regolarmente.


 Lettera al Presidente della Regione

Certamente le innumerevoli bellezze naturali della Sardegna non Vi saranno sconosciute, come possono esserlo invece per molti turisti che la frequentano solo per il mare. Spesso ignorano completamente l’interno della Sardegna, che invece ha una natura impareggiabile e  ricca di varietà.

Infatti lavorando nel settore turistico, è mia politica aziendale promuovere le visite all’interno della Sardegna a turisti che incontriamo ogni estate. Vogliamo così incorraggiarli ad apprezzare le molteplici attrazioni turistiche che offre la Sardegna, per meglio godere le loro vacanze, per ritornare più spesso, anche fuori stagione e perché ne parlino ai loro amici.

La speranza è di aumentare il turismo e prolungare la stagione, che climaticamente potrebbe durare ben otto mesi, invece delle solite poche settimane. Ma prima bisogna fare le “pulizie di casa”.

Mi appello alla Vostra autorevolezza affinchè promuoviate le azioni più appropriate a preservare le campagne, che stanno subendo un sensibile progressivo degrado. Attualmente le campagne sono spesso impresentabili, le strade sono disseminate di sporcizia e di discariche abusive. La periferia di Sassari, tanto per fare un esempio, sembra quella di un paese del terzo mondo!

Vorrei proporVi di considerare la natura sarda ed anche gli angoli meno frequentati, patrimonio della collettività, da conservare e tenere pulita, per essere sfruttata da quella industria trainante che è il turismo. Le ricadute economiche per la ricettività agrituristica e per la produzione agro-pastorale, sono evidenti.

Una soluzione potrebbe consistere in una campagna pubblicitaria educativa a tappeto per tenere tutto più pulito, utilizzando tutti i mezzi di comunicazione, stampa, radio e televisione. Sarebbe opportuno coinvolgere anche gli insegnanti delle scuole ed i Sindaci.
Dovremmo mirare ad inculcare amore e rispetto per la propria terra, che andrebbe poi a beneficio di tutti quanti.

Contemporaneamente si dovrebbe provvedere ad un inasprimento ed all’ effettiva applicazione di sanzioni per chi getta la cartaccia dalla macchina oppure abbandona il frigorifero vecchio lungo la strada, colpendo se necessario i responsabili al controllo che non fanno il proprio dovere. (Negli Stati Uniti la multa per il primo caso è di ben  Lit.800.000!). ((oggi Euro 400))

Certo di un Vostro sollecito interessamento, Vogliate gradire i miei
migliori saluti,

Lorenzo Camillo

15 Ottobre 1994

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>