Come si può cambiare le cattive abitudini degli Italiani

Il problema principale dell’Italia è l’ineffecienza dello Stato, specialmente quella parte che dovrebbe disciplinare i suoi cittadini, a partire dai Vigili Urbani, dai Carabinieri, dalla Polizia, alla Guardia di Finanza. La pena per un’infrazione qualsiasi, grande o piccola, dovrebbe essere certa e puntuale, senza “ma”, senza tregua, senza “un minutino solo..”

Non è vero che gli Italiani sono speciali o particolari in questo senso e che è impossibile o inutile disciplinarli, dato che ho viso gli Italo-Australiani rigorosamente disciplinati in quel Paese e ligi nel rispettare la legge e quando vengono in Italia (come me) sono scioccati dall’anarchia generale dovuta alla quasi completa assenza di tutte le Forze dell’Ordine e della quasi totale impunità di qualsiasi infrazione quotiana.

Ecco perché manca il “senso civico” in Italia; manca la multa certa! Ecco perché c’è lo sporco ed i graffiti ovunque, le auto parcheggiate sui marciapiedi e in doppia fila, i morti  sulle strisce pedonali, sulle strade e autostrade e nei cantieri edili, le navi da crociera sugli scogli, l’abusivismo edilizio e l’evasione fiscale rampante.

Il Governo può e DEVE cambiare gli Italiani, o perlomeno la loro abitudinale mancanza di senso civico, semplicemente obbligando di fare le multe chi le dovrebbe fare. Si comincia con il controllare il Controllore in TUTTI i settori, del dirigente incapace, del corrotto, di chi non sta facendo il suo dovere, perché il pesce puzza sempre dalla testa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>