Cachet esagerati della RAI

Egregio Ministro Monti,

In difesa di tutti i pensionati e poveri che regolarmente pagano l’abbonamento RAI, mi sento in dovere di chiamare alla Sua attenzione i cachet esaggerati pagati ai calciatori per esibirsi in balletti vari (si parla di 400 – 600.000 Euro). Sono erogati per apparizioni che sicuramente questi l’avrebbero fatto anche gratuitamente, o per cifre molto inferiore, solo per la notorietà che la RAI gli portava.

L’altro scandolo ultimo é il cachet di 700.000 Euro per Celentano al Festival di Sanremo, che oggi, grazie alla Vostra meritevole “rivoluzione riformista”, egli si vergogna di accettare e per questo si sente in dovere di devolverlo in beneficienza. Siccome sono soldi “nostri”, dei contribuenti, é preferibile che rimangono nella disponibilità dello Stato, che meglio saprà come spenderli nel migliorare le strutture ed infrastrutture pubbliche.

Possibile che la RAI non possa trovare nuovi talentosi giovani Italiani per fare i presentatori RAI, (e sicuramente anche piú divertente) a cifre molto, ma molto inferiori?

Mi permetto di ricordare la funzione “pubblica” che la RAI dovrebbe svolgere, di istruire e di acculturare il popolo, invece dell’impoverimento consueto che abbiamo visto questi ultimi vent’anni, che dovremmo eventualmente lasciare fare alle TV private.

Essendo pubblica, la RAI dovrebbe anche avere una gestione finanziaria piú occulata, altrimente non dovrebbe essere mantenuta dai pensionati italiani con l’obolo per loro gravoso del canone RAI. Grazie.

Distinti saluti,
Lorenzo Camillo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>